Umbria … carpa regina in porchetta

carpaLa carpa regina è uno dei più famosi esemplari di carpe tipiche del lago Trasimeno, in Umbria, dove con le sue acque poco profonde e ricche di piante acquatiche forma il suo habitat ideale.

Lungo le sponde del lago è possibile pescare begli esemplari tutto l’anno, eccetto che nel periodo della riproduzione, in cui la pesca è vietata. Una curiosità è che le carpe non amano il freddo e ciò comporta che nei mesi invernali si nascondano nelle acque più profonde, dove la temperatura è meno rigida, mentre in primavera ed estate risalgono verso la superficie.lago trasimeno carpa

L’habitat del pesce, più o meno inquinato, rende a volte improprio il sapore della carne dopo la cottura: inconveniente facilmente evitabile grazie a un’ottima e accurata pulizia, come ci insegnano le massaie del luogo.

Tante sono le ricette con cui viene cucinato questo pesce, ma la ricetta madre è sicuramente la carpa regina in porchetta ovvero cotta e aromatizzata come avviene per il maiale. Le sue uova, invece, vengono utilizzate per le zuppe e i primi piatti.

Per cucinarla a porchetta, bisogna preparare un battuto con 150 gr. di lardo, 1 spicchio di aglio, del finocchio selvatico, sale e pepe. Questo si porrà dentro la pancia della carpa debitamente pulita, badando ad insaporire anche la testa picchiettandola qua e là. Legare del rosmarino tutt’intorno con canna palustre e cuocere la carpa allo spiedo o in forno, avendo cura di spennellarla con olio e limone. Si servirà quando la pelle sarà molto croccante.

carpa regina-in-porchetta

Buon appetito!

Articolo scritto da Graziella La Rosa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *