Tagliatelle ai funghi porcini

Raccolta funghi

Tra gli ingredienti che fanno capolino sulle nostre tavole in autunno vi sono i funghi porcini freschi con il loro sapore di bosco intenso e deciso.

La raccolta dei funghi porcini è una passione, come tale ha delle regole da seguire, necessarie per una raccolta proficua del fungo.

La prima cosa da fare è scegliere il periodo giusto per i porcini: di solito ciò può avvenire  tra la fine di maggio e giugno e tra fine agosto e ottobre inoltrato; queste date sono comunque da prendere con le molle, nel senso che nella raccolta dei funghi porcini la pioggia gioca un ruolo fondamentale. Senza piogge, i porcini non crescono.                         

Inoltre i porcini si trovano dai 500-600 metri, magari anche un po’ più in basso, ma è sconsigliato scendere al di sotto di tale altitudine. Il bosco in cui cercare i funghi porcini deve avere alcune caratteristiche di base: innanzitutto non deve essere troppo buio e fitto, la luce solare deve poter filtrare tra i rami.boletus-pinicola1-700

Un classico per assaporare questi funghi, sono proprio le tagliatelle ai funghi porcini.

Ingredienti per 2 persone:

tagliatelle all’uovo: 200 gr , funghi porcini: 2 , olio d’oliva , 1 spicchio d’ aglio , mezzo peperoncino, sale, prezzemolo, mezzo bicchiere scarso di vino bianco, parmigiano grattugiato.tagliatelle-ai-funghi-porcini

Preparazione

Pulite i funghi porcini e tagliate i gambi dei funghi porcini a pezzetti piccoli.

Prendete una padella dal fondo largo, versatevi un paio di cucchiai di olio d’oliva ed aggiungete uno spicchio d’aglio intero o tritato e un pezzetto di peperoncino. Non appena l’aglio comincia a soffriggere, aggiungete i gambi dei porcini e fateli rosolare per un paio di minuti a fiamma medio-alta.

Intanto, tagliate le cappelle dei porcini a fette spesse mezzo cm ed aggiungetele ai gambi.Tagliatelle ai funghi porcini 12

Salate i funghi e sfumate con il vino bianco.

Non appena l’alcol sarà evaporato, aggiungete del trito di prezzemolo fresco e togliete dal fuoco.

Intanto cuocete la pasta. La pasta perfetta da abbinare ai funghi sono le tagliatelle o pappardelle all’uovo, quelle con la sfoglia sottile che accompagnano il fungo senza sovrastarne il sapore.

Quando mancherà un minuto alla fine della cottura delle tagliatelle, scolatele e trasferitele nella padella con i funghi porcini. Mantecate la pasta a fiamma vivace aggiungendo mezzo mestolo di acqua di cottura della pasta.tagliatelle-con-funghi-porcini

Ricordate che l’acqua di cottura della pasta contiene l’amido che la pasta perde durante la cottura quindi, aggiungendo quell’acqua lì, si formerà necessariamente una leggera cremina che avvolgerà la pasta.

A cottura ultimata, togliete dal fuoco ed aggiungete ancora del trito di prezzemolo fresco e, se volete, del parmigiano grattugiato. L’aggiunta del parmigiano grattugiato rende ancora più cremosa la pasta ai porcini.

Articolo scritto da Elvira Guglielmino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *