Spagna…paese che vai, fortuna che trovi

albero1Tocar madera , ovvero toccar legno , è il corrispettivo spagnolo dell’italiano toccar ferro. Vero è che in molte parti d’Europa il legno sostutuisce il ferro, dalle coste iberiche a quelle anglosassoni.
Vediamo l’origine di questa espressione.

I Celti, che erano animisti, sostinevano che tutti gli esseri della terra avessero un’anima, anche e soprattutto gli alberi. In particolare, la betulla, il melo e il tasso, sono alberi legati alla simbologia della vita e della morte. I druidi e le sacerdotesse celtiche erano soliti ballare attorno a queste piante, al chiar di luna, intorno agli alberi durante i loro riti sacri legati alla fecondità.
Nella simbologia nordica gli alberi rappresentano scienza e sapere, e ancora oggi esiste il così detto oroscopo delle rune che al posto dei dodici segni zodiacali ha dodici alberi della tradizione celtica.
Se riflettete bene , anche la bacchetta magica delle fiabe, per lo più di legno di nocciolo, sconta un’origine celtica legata ai riti sacri…
In oriente la religione di Zoroastro invocava Atar , dio del fuoco, attraverso il legno che ne alimentava la sacra fiamma.
Per gli antichi Greci il legno della Quercia, albero che stranamente attirava un numero di fulmini maggiore degli altri alberi, era ritenuto fonte di vita e dedicato al padre degli dei, Zeus.
Ed infine giunse il cristianesimo con il legno della Croce, ritenuto sacro e taumaturgico,a tal punto che le reliquie del sacro legno erano venerate in tutto il mondo conosciuto.
Con una storia millenaria alle spalle come questa , il legno non poteva non essere presente nella vita quotidiana, e rappresentare forza, felicità e fortuna.bacchetta m

Toccando il legno, si avverte la linfa vitale che score nei suoi vasi…e a questa sensazione di simbiosi tra uomo e natura che già gli antichi facevano riferimento, e che è rimasta nel linguaggio quotidiano di toccar legno per assorbire il potere della vita e allontanare gli influssi negativi.

Articolo scritto da Carmen Carbonaro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *