Rodi e la valle delle farfalle unica al mondo!

Rodi, la maggiore delle isole dell’arcipelago del Dodecanneso della Grecia, è un’isola ricca di storia dal fascino epico. La varietà dei suoi paesaggi, le foreste e i monti, i vigneti e le colline, i luoghi storici, le antiche rovine del suo centro storico la rendono unica e indimenticabile.

E proprio qui si trova la Valle delle farfalle, unica al mondo per la numerosa presenza di farfalle che affollano la vallata della cittadina di Petaloudes, che significa appunto farfalla. La cittadina si trova a 27 chilometri da Rodi città e a 5 chilometri a sudest dal villaggio di Theologos, nella parte occidentale dell’isola.

Questa Valle è tra i luoghi più attraenti dell’isola e vi permetterà di camminare fra ruscelli, cascate e una ricca vegetazione. Le farfalle vivono nella valle durante l’estate, per poi volare via durante il mese di settembre lasciando le loro uova in diversi punti dell’isola. In aprile queste uova si schiudono dando vita a piccole larve che si trasformano in crisalide nel mese di maggio per poi diventare delle splendide farfalle nel mese di giugno. Quando inizia a far caldo, le farfalle lasciano l’ambiente dove sono nate e raggiungono, volando di notte, la valle dove resteranno fino a settembre.

Un piccolo fiume, chiamato Pelecanos, scorre giù per una valle stretta, che termina con una cascata che cade in una piscina verde. Sulle curve c’è una foresta di zitia, una specie di albero che espelle un’uva aromatica che si dice attiri le farfalle. La valle si estende in una superficie di circa 60 ettari ed è parte dell’aria protetta che prende il nome Natura 2000.

Dalla valle delle farfalle, tramite una strada non asfaltata di circa 2 chilometri, si arriva al Monastero di Panagia Kalopetra, dedicato alla Madonna di Kalopetra. Questo fu costruito nel 1784 dall’abate della Valacchia, principe greco e governante della Valacchia e della Moldavia.

Articolo scritto da Graziella La Rosa