Polpo cotto alla brace…alla maniera greca

polpo 1Chissà quante volte vi siete  trovati a fare una gita fuori porta e a portare con voi l’occorrente per una grigliata…pesce, carne, ortaggi…provato mai il polpo?

Vi proponiamo , quindi, questa semplicissima ricetta che ci riporta al blu del mare , all’azzurro del cielo e al bianco abbacinante di una terra antica e magnifica, la Grecia.

polpo2bis

Procuratevi un polpo dal peso di circa 1,5 kg. Potrete usarne uno fresco o  congelato.

polpo2

Una volta pulito, il polpo va immerso in abbondante acqua  bollente  per tre volte  prima di aggiungere il sale e  lasciarlo bollire per mezz’ora circa. Potete aggiungere all’acqua di bollitura qualche foglie d’alloro. Usate una forchetta per verificare che sia cotto, punzecchiandolo tra le testa e i tentacoli.

Una volta cotto, togliete la pentola dal fuoco e aggiungete un bicchiere di vino rosso e uno di aceto di vino e lasciate riposare per  almeno un’ora.

Fatta questa operazione preliminare, magari il giorno prima del vostro pic nic, togliete il polpo dall’acqua di cottura, tagliatelo in grossi pezzi e ponetelo a marinare in un salmoriglio con olio extra vergine di oliva, un po’ di aceto, origano e pepe.

Dopo aver lasciato nella marinatura per un’oretta, ponete i pezzettoni sulla griglia e cuocete a fuoco ben vivo, spennellando di tanto in tanto con il salmoriglio.polpo3

Basteranno una decina di minuti e poi, finalmente , potreste gustarvi il vostro polpo alla brace alla maniera greca,  in compagnia di amici e di  un buon vino rosso.

Articolo scritto da Carmen Carbonaro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *