Passeggiando lungo le vie di Perugia …

Perugia, capoluogo della regione Umbria, fu un potente centro etrusco e importante città  medioevale. Ogni anno è meta di tanti turisti che affollano le sue erte stradine medievali con panorami mozzafiato e tante golose specialità da gustare.

perugia 1Potrete iniziare la vostra visita dal cuore della città vecchia, Piazza IV Novembre, il salotto elegante dei perugini circondata da splendidi edifici e dalla cattedrale di San Lorenzo, patrono della città. La facciata laterale, incompiuta, delimita la piazza grande; la facciata principale da invece su Piazza Dante, ma è più nuda perché non fu mai ultimata per mancanza di fondi e fu abbellita solo da un portale barocco.

Al centro della piazza troviamo la duecentesca fontana Maggiore, simbolo dellaperugia 2 città, realizzata in un anno (1277-78) per inaugurare l’acquedotto di km 5 che dal Monte Pacciano portava l’acqua nella Piazza Grande che oggi è Piazza IV Novembre. Fu disegnata da Fra Bevignate da Perugia, Nicola e Giovanni Pisano ed è una delle fontane più famose d’Italia. Le due vasche poligonali concentriche sono disposte su due piani e appoggiate su gradoni a livellamento interamente decorate a rilievi con elaborate figure allegoriche che rappresentano i mesi dell’anno, il calendario dei lavori agricoli, alcuni episodi biblici, storici e mitologici, i due simboli della città (il grifo), del partito guelfo (il leone) e dell’impero (l’aquila), le sette arti liberali e la filosofia. Un particolare curioso: sul bordo della vasca superiore gli artisti hanno lasciato incise le loro firme. Infine vi è una terza vasca più piccola in bronzo da cui zampilla l’acqua.

perugia 3Sulla stessa piazza si trova il Palazzo comunale o dei Priori, uno dei più grandi d’Italia in stile gotico. Al primo piano si trova la monumentale sala dei Notari, riccamente affrescata; al terzo piano si trova la Galleria Nazionale dell’Umbria che ospita la più importante raccolta di pittura umbra dal XIII al XVIII secolo. Accanto al Palazzo potrete visitare il Collegio del Cambio al cui interno si può visitare la sala delle udienze, tra i più grandi esempi di arte rinascimentale e affrescata da Pietro Vannucci, detto il Perugino, e dai suoi aiutanti tra cui Raffaello che allora aveva solo 17 anni.

In Piazza Dante potrete visitare il Pozzo etrusco, detto anche Pozzo Sorbello, dal nome della nobile famiglia proprietaria dell’edificio sovrastante. Si tratta di un’eccezionale opera di ingegneria idraulica del III secolo a.c.

perugia 4

Da Piazza IV Novembre si imbocca la caratteristica via delle Volte che è una delle vie più pittoresche della città ricca di case, torri e splendidi palazzi.

Infine godetevi i locali e i negozi di Corso Vannucci e arrivati alla fine avventuratevi a visitare la Rocca Paolina, una vera e propria fortezza che venne fatta erigere da Papa Paolo III dopo il sacco di Roma. La sua costruzione rese necessaria la distruzione di più di cento case ma anche di monasteri e chiese. E’ stata il simbolo dell’autorità e del potere del Papa fino al 1860, anno dell’annessione al Regno d’Italia.

perugia 5

Perugia è anche la città del cioccolato e una visita merita la casa del cioccolato con Chocotour; la partenza è tutti i giorni da Piazza Italia alle ore 14,10 e prevede una visita dello stabilimento e del Museo storico con degustazione del golosissimo cioccolato.

 perugia 7

perugia 8

Articolo scritto da Graziella La Rosa

Foto di Mediterraneo è

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *