Mandelieu – La Napoule, capitale della mimosa

Nell’immaginario collettivo, la Francia è da sempre conosciuta come la nazione del romanticismo e delle fiabe ed è questa la sensazione che si respira quando si arriva a Mandelieu – La Napoule, la capitale della mimosa ma anche il borgo degli sport eleganti.

A metà strada tra Saint Tropez e il confine italiano, è una delle località balneari più famose della Francia meridionale nella regione nella Provenza – Alpi – Costa Azzurra. Un borgo splendido che regale ai suoi numerosi turisti panorami mozzafiato, spiagge dorate e calette romantiche.

Giunti in questo angolo paradisiaco, veniamo subito incantati dal castello edificato in riva al mare nel 1387 dai conti di Villeneuve, e che ha vissuto nei secoli invasioni, saccheggi e rivoluzioni. Nel 1917 il castello viene acquistato dal miliardario americano, pittore e sculture Henry Clews che insieme alla moglie decide di trasformare questo antico castello in un luogo da fiaba, infatti sulla porta anteriore del castello fecero incidere la frase “once upon a time” che significa “c’era una volta”. Entrambi si dedicano con una grande passione alla sua ristrutturazione e, mentre Henry si occupa dell’architettura del castello e alle opere artistiche che si possono ammirare all’interno del suo museo, la moglie diventa l’architetto dei giardini del castello. Nel 2003 questi ottengono il marchio “Giardino monumentale” concesso grazie alla proposta del Consiglio Nazionale dei Parchi e Giardini, nuova istituzione nell’ambito del Ministero della Cultura e della Comunicazione. Il castello ha ricevuto conferma del rinnovo del marchio il 20 maggio 2010.

Mondelieu – La Napoule non è soltanto cultura ma anche benessere e sport. E’ infatti famosa per gli sport d’élite. Proprio qui, nel 1891, fu creato il primo campo da golf della Costa Azzurra: L’ “Old Course”. Un secolo più tardi nacque il “Riviera Golf de Barbossi”; sono tre i percorsi (due 18 buche e un 9 buche) ad essere tracciati nel territorio del Comune di Mandelieu-La Napoule e per questo motivo oggi è una meta importante per il golf in Costa Azzurra.

Per gli amanti della cucina, Mondelieu – La Napoule vi attende con i suoi laboratori per farvi conoscere l’alta gastronomia locale con un corso di cucina a tema e un corso di pasticceria a tema.

Infine un motivo in più per visitare questo borgo è la Festa della mimosa, è una grande festa popolare che si tiene ogni anno a febbraio. I festeggiamenti durano 10 giorni, e i momenti clou sono le sfilate di carri fioriti durante i due weekend.

Dopo una serata inaugurale alla Cappella “Notre Dame des Mimosas” e l’elezione della Regina della Mimosa, le vie del centro della città lasciano spazio alle parate e alle sfilate dei carri giorno e notte. I carri interamente decorati con mimose coltivate sulle colline circostanti sfilano lungo le strade al suono delle fanfare e di orchestre di tutti i tipi. Il pezzo forte dei festeggiamenti sono gli spettacoli da fiaba proposti da gruppi di artisti su carri illuminati.

Mondelieu – La Napoule da non perdere!

Articolo scritto da Graziella La Rosa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *