Il quadrato magico del Sator Abbazia di Valvisciolo

abbazzia-valvisciolo-1L’Abbazia di Valvisciolo dedicata a Santo Stefano, si trova in provincia di Latina ai piedi del monte Corvino e dei terrazzamenti pre-romani. Inizialmente il monastero fu abitato dai monaci Basiliani (sec X-XI), successivamente dai Cavalieri Templari che la ebbero in dono per i loro servizi in Terra Santa.

Nei secoli è stato luogo di studio da parte di studiosi e archeologici in quanto all’interno è presente il Sator, un’ iscrizione latina che esprime un simbolo cristiano, unico al mondo.

Tradizionalmente il Sator è a forma di quadrato magico composto da cinque parole: SATOR, AREPO, TENET, OPERA, ROTAS che possono essere lette indifferentemente dall’alto verso il basso, dal basso verso l’alto, da destra verso sinistra e da sinistra verso destra. Difficile, tuttavia, stabilire il significato letterale della frase composta dalle cinque parole, dal momento che il termine AREPO non è strettamente latino. Comunque partendo dall’identificazione del Sator, il seminatore con il Creatore, qualche studioso ha proposto la seguente interpretazione: “Il Creatore, l’autore di tutte le cose, mantiene con cura le proprie opere”.

quadrato-magico-rotas

Distintamente, le cinque parole che compongono il Sator di Valvisciolo sono distribuite all’interno di cinque cerchi concentrici dal cui centro si dipartono cinque raggi che dividono la figura in settori. Questa forma mantiene la peculiarità di avere quattro diversi sensi di lettura (due lungo le circonferenze ed altri due lungo i raggi), e sostituisce al Quadrato, tradizionalmente simbolo della Terra, il Cerchio, da sempre associato al Cielo. Si tratta di una sorta di evoluzione spirituale, una fissazione in simboli e del principio dell’Ermetismo: «Ciò che è in basso è come ciò che è in alto, e ciò che è in alto è come ciò che è in basso, per la meraviglia di una cosa unica».  

sator-valvisciolo-lazio

Articolo scritto da Graziella La Rosa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *