I Churros spagnoli

Lo spirito spagnolo allegro, curioso e colorato ha influito notevolmente anche sulla sua cucina e rendendo in particolar modo la sua pasticceria tra le più amate al mondo. La cucina spagnola è molto variegata anche con le sue ricette tipiche. Tra gli ingredienti sempre presenti vi sono gli agrumi e le spezie come la cannella. Il pan di Spagna riveste un ruolo da protagonista nella tradizione gastronomica di questo paese insieme alle uova e al cioccolato.

Tra i dolci tipici più golosi, occupano un posto speciale i churros. Sono dei biscottini tipici della cucina iberico e latino americana, a base di una pastella fritta spolverata di zucchero. Questi dolci sono accompagnati in vario modo: in Messico e in Brasile sono spolverizzati con cannella e zucchero, mentre in Argentina e Cile si possono mangiare con il dolce di latte. L’impasto è comunque sempre lo stesso e possono essere serviti a colazione, merenda e si sposano bene con bevande come cioccolata o caffè. In Spagna sono disponibili tutto l’anno presso le bancarelle che si trovano lungo le strade principali, nei mercati o nelle piazze. 

I Churros hanno un’origine molto antica, infatti, gli immigrati spagnoli portarono questo dolce fritto servito con cioccolata calda in molti paesi sudamericani come Venezuela, Argentina, Uruguay, Cile, Colombia, Messico, Cuba e Brasile. Successivamente ogni paese lo adattò alle proprie tradizioni, dando origine al churro relleno , cioè il ripieno che si differenzia dalla cucina spagnola, poiché è ricco di una gran varietà di sapori.

Ma passiamo subito alla ricetta semplicissima da fare per poter provare questi biscottini spagnoli.

Ingredienti:

250 ml di acqua, 80 gr di burro, 1 pizzico di sale, 150 gr di farina 00, 2 uova, olio di semi, zucchero, cannella.

Preparazione.

Mettete in una pentola l’acqua, il sale e 1 cucchiaino di zucchero. Portate a ebollizione e togliete dal fuoco. Versate la farina a pioggia e mescolate velocemente con un cucchiaio di legno, l’impasto diventerà molto denso e un po’ duro da lavorare, ma continuate a mescolare per 2-3 minuti. Coprite con un canovaccio e lasciate intiepidire.

Riprendete l’impasto e riempite un sac à poche con punta a forma di stella. Ricoprite il piano di lavoro con la carta da forno e confezionate i churros di 15 cm di lunghezza. Punzecchiateli con una forchetta per evitare che l’impasto si gonfi e si rompa durante la frittura.

Versate abbondante l’olio di semi in una padella con i bordi alti e portatelo a temperatura. Friggete i churros  poco  alla volta e, una volta pronti, lasciateli scolare sulla carta paglia. Fate attenzione perché il tempo di cottura varia in base allo spessore dei churros che devono essere molto croccanti fuori e morbidi all’interno. Mescolate il restante zucchero semolato e la cannella in polvere. Spolverizzate i churros con questa miscela e servite subito.

Articolo scritto da Elvira Guglielmino