Il Festival dell’Aquilone, appuntamento a Cervia dal 22 aprile al 1 maggio.

manifestoL’aquilone, che ha fatto sognare tanti bambini nell’arco di millenni, è nato nella terra della seta e del bambù , la Cina,  ottimi materiali da costruzione, oltre 2500 anni fa, ed è stato tra i primi oggetti volanti realizzati dall’uomo.

Approda in Giappone ad opera dei monaci Buddisti, dove si iniziò a decorarlo trasformandolo  in una vera opera d’arte.

Gli aquiloni giunsero in Europa dopo le esplorazioni di  Marco Polo , ma la loro  prima descrizione  è contenuta nel libro quarto di “Magiae naturalis” (libri iiii, Neapoli, 1558) scritto da Gianbattista Della Porta nel 1558, priva di illustrazioni.

L’ illustrazione è invece contenuta in un libro olandese del 1618, “Silenus Alcibiadis” di Jacob Cats, e mostra una losanga a croce nel contesto di altri giochi per bambini.

aquiloni2

Questa, ed altre storie sul gioco più amato da tutti i bambini del mondo, ci vengono raccontate al  Festival dell’Aquilone di Cervia, in Emilia Romagna, giunto ormai alla 36 esima edizione.

aquilone3

La manifestazione, che quest’anno  si svolgerà  dal 22 aprile al 1 maggio,  comprende il Laboratorio e la Fiera del Vento.

Il Laboratorio è il momento in cui si   utilizza l’aquilone come strumento didattico per gli alunni delle scuole, utilizzando atelier creativi dediti all’arte, alla scienza e alla storia. La partecipazione di una molteplicità di Paesi da tutto il mondo favorisce un ambiente multiculturale vivace e creativo.

I tutor a disposizione dei ragazzi e degli adulti impartiscono lezioni pratiche sui materiali, sulle tecniche di costruzione e sulle teorie di volo.

La Fiera del Vento è il trionfo dell’arte e dell’artigianato etnico , ed offre momenti di spettacolo di emozione pura con i giochi di aquiloni, maniche  a vento e girandole.

aquilone 1

Per tutte le info  sul programma e sulle modalità di partecipazione vi consigliamo di consultare il sito www.festivalinternazionaleaquilone.com

Articolo scritto da Carmen Carbonaro

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *