Croazia, crni rižot,risotto al nero di seppia

Piatti che profumano di mare, direttamente dal cuore del Mediterraneo che uniscono le differenti terre che parlano lingue diverse ma che a tavola ritrovano i medesimi sapori…come il Crn rizot, il risotto al nero di seppia, un piatto semplice che ha alle spalle secoli di storia.
L’approdo in Croazia del riso, e della gustosa preparazione dei risotti, risale all’epoca della dominazione veneziana. In origine si trattava di un piatto povero, composto di riso al quale veniva unito il nero delle seppie. Nel tempo l’arte culinaria croata lo ha trasformato in un primo piatto d’eccellenza.


Un consiglio. E’ possibile utilizzare la varietà di riso Carnaroli ma si consiglia il Vialone Nano. Quest’ultima varietà è particolarmente versatile, con i chicchi tozzi e corposi che si esprimono al meglio nella preparazione dei risotti. La varietà ha origine giapponese, giunta e diffusasi in tutta Europa per merito dei mercanti veneziani. Nel 1937 iniziò la sperimentazione della coltura nella zona di Vercelli, anche se oggi la varietà più pregiata è quella del Vialone Nano Veronese.
Ingredienti del risotto:
350 gr di riso , 500 gr di seppie fresche, 1 scalogno, 1 spicchio d’aglio, 1 l di brodo di pesce o vegetale, prezzemolo, olio evo,sale pepe, vino bianco.
Acquistate le seppie e pulitele, conservando la sacca con il nero. Tagliatele a listarelle.
In un tegame capiente fate rosolare lo scalogno tritato finemente e uno spicchio d’aglio in qualche cucchiaio di olio evo. Aggiungete il riso , fate tostare e sfumate con mezzo bicchiere di vino bianco. E’ possibile utilizzare un vino da servire successivamente insieme al risotto, per esempio un Conegliano di Valdobbiadene prosecco o un Riesling riserva doc.
Aggiungete il brodo coprendo il riso e portate cottura, continuando ad aggiungere brodo. Poco prima che finisca il tempo di cottura del riso, aggiungete il nero e ultimate la preparazione.
Mentre il riso cuoce, scaldate in una padella dell’olio evo con uno spicchio d’aglio , versate le seppie e fate cuocere per pochissimi minuti a fiamma alta, evitando che diventino gommose.
A cottura ultimata, aggiungete il pepe , impiattate il riso insieme alle seppie e cospargete di prezzemolo.
La preparazione, come visto, è davvero semplice, da proporre a casa anche per un pranzo veloce, ma se proprio desiderate gustare il sapore originale dovrete recarvi sul posto, dove questo medesimo piatto è arricchito di spezie di cui nessuna cuoca o cuoco croato vi parlerà mai…
Articolo scritto da Carmen Carbonaro.