Corsica… I Canistrelli

Canistrelli mediterraneoLa Corsica viene considerata come un paese dai mille sapori. Olio d’oliva, farina di castagne, salumi, miele e formaggi sono tutti prodotti tipici della Corsica che concorrono a rendere speciale questa terra.

Le ricette corse si tramandano di generazione in generazione e uniscono genuinità, tradizione e innovazione.

Tra le ricette tipiche di questa terra vi sono i Canistrelli, biscotti secchi composti da farina, frumento, zucchero e vino bianco. Inoltre ciò che li rende davvero caratteristici è l’aggiunta di anice verde o di liquori all’anice.

Nella preparazione di questi gustosi biscotti è possibile aggiungere degli ingredienti come nocciole, mandorle, uva passa, arachidi, scaglie di cioccolato e la farina di castagne, con cui sarà possibile personalizzare questo dolce.canistrelli

Secondo la tradizione i canistrelli vengono preparati in occasione del matrimonio e ciò ci viene raccontato da un’antica leggenda che viene tramandata in Corsica.

Essa narra che durante la festa a Terranova, Joseph il pescatore stava per sposarsi con la sua bella Marguerite. Ella aveva preparato come da tradizione, un cesto con i canistrelli, che avrebbe offerto a tutti gli invitati uscendo dalla chiesa. Ma Joseph vede un falcone puntare sulla sua barca e invidia il suo potente volo e le sue ali spettacolari. Il falcone riesce a catturare un pesce, ma Joseph riesce a strapparglielo via. Il giorno del matrimonio, mentre i due sposi stanno per uscire dalla chiesa, il falcone appare dall’alto e solleva il cesto con i canistrelli gettandoli sulla folla. Dopo quel giorno i biscotti hanno la forma degli artigli del falcone pescatore.canistrelli (1)

I canistrelli non sono solo un dolce tipico della Corsica, ma sono anche caratteristici del Piemonte e della Liguria, che si differiscono poiché uno degli ingredienti principali è la grappa.                               

Ingredienti:

500 gr di farina, 200 gr di zucchero, 1 bicchiere di vino bianco, 1 pacchetto di lievito, 1 bicchiere di liquore all’anice o la stessa quantità di grani d’anice.<img class=”aligncenter size-medium wp-image-1753″ src=”http://www.mediterraneoe.com/wp-content/uploads/2016/09/canistrelli-2-300×112.jpg” alt=”canistrelli 2″ width=”300″ height=”112″ srcset=”http://www.mediterraneoe.com/wp-content/uploads/2016/09/canistrelli-2-300×112 reduce weight.jpg 300w, http://www.mediterraneoe.com/wp-content/uploads/2016/09/canistrelli-2.jpg 367w” sizes=”(max-width: 300px) 100vw, 300px” />

Preparazione:

Mescolare in un recipiente la farina, lo zucchero e il lievito. Quindi fare un buco nel mezzo e versare l’olio, il vino bianco e il liquore all’anice. Mescolare il tutto con le mani in modo da amalgamare bene tutti gli ingredienti. Stendere poi la pasta su un ripiano ben infarinato usando il palmo della mano, in modo da fare una forma di 2-3 centimetri di spessore. In questa pasta tagliare pezzetti di forme diverse con l’aiuto di una rotellina.Canistrelli-2

Nel frattempo scaldare bene il forno a 175°C e mettere in forno le forme ottenute ritagliando la pasta su una placca leggermente oliata, lasciando un po’ di spazio tra loro. Cuocere per 40-45 minuti. Togliere i canistrelli quando sono ben dorati. Regolare bene la temperatura perché i biscotti potrebbero bruciarsi se il forno è troppo caldo.

Articolo scritto da Elvira Guglielmino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *