Cinematocasa…un centro d’incontro nel cuore di Palermo

Cinematocasa, l’impresa che con il  recupero della Cavallerizza del Palazzo Marchese Busacca di Gallidoro ha realizzato  un centro di incontro nel cuore di Palermo, la capitale europea della cultura per l’anno 2018. Sotto le volte in pietra  che ospitarono carrozze, cavalli e cavalieri, oggi si sente la fragranza di piatti succulenti e risuonano  note di colonne sonore,  in un ambiente in cui si recuperano i rapporti umani, oggi sempre più spesso vissuti attraverso filtri virtuali.

L’impresa palermitana è guidata da Massimo Di Martino ed è il cineristorante più piccolo d’Italia con i suoi quaranta posti a sedere, un luogo magico, dove, tra una portata e l’altra, tra un corto metraggio e una rassegna di film muti musicati dal vivo, si parla di  filosofia e di psicologia, si respira aria di grandi e culturalmente vivaci capitali mondiali: Palermo come Parigi, come Londra, come New York.

Ecco a voi Cinematocasa raccontata dal suo creatore

  1.  Cinematocasa è titolo evocativo di una gradevole esperienza destinata a lasciare il segno, un evento tra il domestico e il pubblico, una uscita ideale, il  teatro  o il cinema,  e la delizia di un piatto da gourmet, tutto in una unica location…come è nata l’idea di creare un tale connubio? Chi sono gli ideatori e i fautori di una tale attività?

<< Cinematocasa è una esperienza culturale ed editoriale che nasce nel 2007 grazie al lavoro dei soci di una piccola associazione che è nata nel cuore del centro storico, in via Maqueda. Abbiamo iniziato a stampare una rivista cartacea settimanale e poi, dopo due anni , abbiamo dovuto cedere il passo al digitale.>>

  1. Secondo quali criteri si scelgono i brani teatrali e i film da vedere? Quale genere viene prediletto? Esiste un abbinamento tra l’offerta teatrale/cinematografica e le scelte enogastonomiche che completano ogni singolo evento?

<< Abbiamo scelto una formula di cena spettacolo al costo per i soci di appena 15 euro. Chiaramente questo percorso enogastronomico / culturale può essere fruito solo da coloro che decidono di diventare nostri soci almeno per un anno.>>

  1. 3. Palermo è una città affascinante ma anche controversa e contraddittoria … dallo street food ai ristoranti stellati, l’offerta enogastronomica è davvero varia. A quale tipologia di pubblico vi rivolgete maggiormente? E la migliore riposta da chi proviene?

<< Il nostro è un pubblico affezionato che preferisce un locale tranquillo con pochi posti e un’offerta gastronomica e culturale raffinata. Chiaramente non è un ristorante , né un cinema inteso come tale . E’ una via di mezzo , vissuta attraverso l’esperienza di un club>>

  1. Parliamo di spettacolo. Come vengono scelte le rappresentazioni teatrali e o le pellicole? Qual è il genere maggiormente gradito dal pubblico?

<< Le pellicole ci vengono fornite  dall’Unione Italiana Circoli del Cinema alla quale noi aderiamo,  o peschiamo tra i corti e i lungo metraggi di cui disponiamo i diritti  per la proiezione. Molto spesso si tratta di film che vengono proiettati in anteprima per Palermo.>>

  1. Entriamo “virtualmente” in cucina per poter ammirare l’operato del vostro talentuoso chef. Come lo vedremmo scegliere i piatti da proporre agli ospiti? Quante di queste prelibate preparazioni appartengono alla tradizione culinaria siciliana?

<< Gli chef sono i nostri soci  che a turno danno il meglio di loro. A rotazione si cimentano nei loro cavalli di battaglia culinari e devono sforzarsi per far quadrare i conti e non sforare con il budget limitato che hanno in mano. La cucina è internazionale ma chiaramente strizza l’occhio al nostro vissuto palermitano.>>

  1. Cinematocasa ormai vanta diversi anni di positivo riscontro dal pubblico palermitano e non solo … Quali traguardi vi proponete per il prossimo futuro?

<< Il passaggio naturale sarà l’apertura di un bistrot dove si potrà prendere parte alle nostre iniziative anche senza essere socio. La cinefilosofia, la cinepsicologia,  il cinema muto  accompagnato dalle eccellenze dei diplomati del Conservatorio Bellini e il cinema disperso meritano certamente un pubblico più ampio.>>

Il racconto di cosa è e di cosa si fa a Cinematocasa far  venire voglia di andare a curiosare in questo luogo magico nel cuore di una Palermo incantata.