Campania…La maschera di Pulcinella

pulcIl Carnevale è una festa molto sentita ed ha un’origine molto antica in tutte le regioni d’Italia. Secondo la tradizione si riferisce ai “Saturnali delle Libertà”, una festa pagana degli antichi romani che si svolgeva tra il 17 e il 23 Dicembre e che simboleggiava “il rovesciamento dell’ordine gerarchico”.

 Nel Carnevale emergono riti di purificazione, propiziazione all’inizio del ciclo stagionale e mirano ad un bisogno di rinnovamento eliminando malattie e peccati.

Questa festa internazionale si celebra nei paesi di tradizione cattolica e precede la Quaresima.pulcinella

In Italia vengono svolte diverse manifestazioni in occasione del Carnevale e in ogni regione vi sono delle maschere tradizionali come quella di Pulcinella; il personaggio tipico della Campania.

Ha il volto bianco e nero e indossa un camice bianco. E’ un servo furbo e poltrone, sempre affamato, ed è legato ai problemi con il cibo, poiché lotta continuamente per la sopravvivenza. Il nome Pulcinella deriva dal napoletano “pollicino” cioè pulcino, che simboleggia il verso buffonesco di questa maschera.pulcinella_9

Pulcinella cerca sempre espedienti per sfuggire alla sopraffazione dei potenti e all’ingordigia dei ricchi. E’ inoltre goffo, sfrontato, ma anche comico e drammatico allo stesso tempo; sempre pronto a tramare qualche imbroglio o a fare dispetti.

Questo personaggio non riesce mai a stare zitto quando dovrebbe e proprio da questo deriva l’espressione “E’ un segreto di Pulcinella”, per indicare qualcosa che tutti sanno.

E’ un personaggio della Commedia dell’Arte ed è uno dei più interpretati a teatro da diversi attori come Eduardo De Filippo.Eduardo_e_Pulcinella

Articolo scritto da Elvira Guglielmino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *