Annibale e il percorso della Battaglia del Trasimeno

marcia_annibaleFin dall’antichità, il lago Trasimeno si è trovato al centro delle vicende storiche dell’Italia grazie alla sua collocazione strategica. E fu proprio Annibale, condottiero cartaginese, che avvicinatosi a Tuoro, situato nel lato nord del lago a cavallo tra Umbria e Toscana, si rese subito conto che quello era un luogo ideale per un agguato da sferrare alle truppe del console romano Caio Flaminio Nepote, in quella che è stata chiamata “La Battaglia del Trasimeno”, una delle più sanguinose della II Guerra Punica.

La mattina del 24 giugno 217 a.C., secondo il calendario non riformato ( corrispondente all’aprile diColonna_romana_DSC_0693 quello giuliano ), il console Caio Flaminio diede ordine alle sue legioni di rimettersi in marcia all’inseguimento dei Cartaginesi. La sera prima, Annibale si era premurato di fare accendere alcuni fuochi sulle colline di Tuoro perché i Romani credessero le truppe più lontano di quanto non fossero. In realtà, aveva disposto i suoi uomini in modo da circondare completamente i nemici. I Romani si misero in marcia snodandosi lungo la stretta vallata, sulla quale gravava una fitta coltre di nebbia. Improvvisamente Annibale diede il segnale dell’assalto generale. Dalle colline circostanti scesero, con una enorme forza d’urto, la cavalleria e la fanteria dei Cartaginesi che attaccarono l’esercito da ogni direzione. I Romani non ebbero il tempo di disporsi nel loro abituale assetto di battaglia e furono costretti a combattere in ordine sparso, venendo sospinti facilmente verso il lago, senza alcuna possibilità di scampo. Fu un massacro terribile: in meno di tre ore vennero uccisi 15.000 soldati romani ed anche il console Flaminio perse la vita in battaglia.

percorso_battagliaOggi a Tuoro è possibile percorrere un suggestivo percorso di interesse archeologico e paesaggistico che racconta la memoria della battaglia. Esso è composto da 12 aree di sosta dove sono stati realizzati degli allestimenti con pannelli illustrati e didascalie in 4 lingue.

Le stazioni che indicano i momenti salienti della battaglia sono:

  • la Sosta del Malpasso
  • La trappola di Annibale
  • L’attacco devastante della cavalleria punica
  • La morte del console Flaminio
  • Annibale dà il segnale di attacco
  • La fuga dei seimila

A queste stazioni si aggiungono delle stazioni di carattere storico-militari:Tuoro0002_1_display

  • Premesse alla battaglia
  • L’esercito romano
  • L’esercito cartaginese

Infine troviamo quattro stazioni di carattere  geografico – storiche – archeologiche:

  • Il Porto di Casa del Piano. Le oscillazioni storiche della linea di costa del Lago Trasimeno
  • Riferimenti archeologici
  • Gli ustrina
  • La colonna romana

trasimeno2

Articolo scritto da Graziella La Rosa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *