Alla scoperta di Barcellona, “la città che non dorme mai!”

Barcellona, seconda città della Spagna dopo Madrid e capoluogo della Catalogna, è un centro affascinante, moderno ma anche ricco di storia e cultura. È situata nella Spagna orientale, sul mar Mediterraneo a sud, dalla catena montuosa dei Pirenei e a 150 km dal Col du Perthus, che segna il confine con la Francia.

In questa splendida città si ha la possibilità, percorrendo a piedi le strade, di trovare tracce della sua storia millenaria, dalle rovine romane e della città medievale fino ad arrivare ai quartieri del modernismo catalano, con i suoi edifici caratteristici, i suoi isolati quadrati, i suoi viali alberati e le sue strade larghe.

Arrivati all’aeroporto internazionale di El Prat situato a 10 km da Barcellona, per raggiungere la città, potete scegliere tra: la metropolitana, il tram, l’autobus, il taxi o la bicicletta, uno dei mezzi più diffusi in città.

Da visitare la cattedrale di Sant’Eulalia dedicata alla patrona della città oltre che la famosissima Sagrada Familia, capolavoro dell’architetto Gaudì.

La cattedrale di Sant’ Eulalia è liberamente visitabile in alcune ore del giorno, altrimenti l’entrata è a pagamento e comprende non solo la chiesa ma anche i musei annessi all’interno dei palazzi collegati alla cattedrale.

La Sagrada Familia che Gaudí lasciò largamente incompiuta è tuttora in costruzione dal 1882. In base ai moderni mezzi e materiali si prevede che verrà ultimata intorno al 2020. I lavori per la sua costruzione sono unicamente finanziati dalle offerte dei fedeli e dalle entrate derivanti dalla vendita ai visitatori del biglietto di ingresso. La facciata della Natività era già stata completata prima della morte del progettista; recentemente è stata terminata quella della Passione e otto delle dodici torri previste.

Tra i viali di maggior attrazione vi è Las Rambles, situato tra Placa Catalunya e il Porto Antico, dove potrete fare delle piacevoli passeggiate per scoprire le bellezze di Barcellona. Questo viale è sempre pieno di gente sia di giorno che di notte, ricco di bancarelle di prodotti di ogni genere oltre che caffetterie, ristoranti e negozi.

Su Las Rambles potrete ammirare il Palazzo della Virreia, il Mercato della Boqueria e il Teatro Liceau, dove vengono presentate opere e balletti, mentre al Porto Antico si trova la statua di Cristoforo Colombo che punta il dito verso le Americhe.

Nelle vicinanze del porto potete visitare il Museo Marittimo , il Museo del cioccolato, ma anche uno dei più affascinanti Acquari del Mediterraneo.

Il Museo del cioccolato fondato su iniziativa della Corporazione dei Pasticcieri di Barcellona, ha come obiettivo la promozione della tradizione cioccolatiera artistica locale. Lo spazio museale racconta il percorso storico e geografico del cioccolato dalle origini alla diffusione in Europa. Oltre alle attrezzature originali utilizzate per la produzione o stoviglie per il servizio del cioccolato, il museo espone anche un gran numero di sculture in cioccolato. Tra i modellini più importanti sono presenti: una riproduzione della Pietà vaticana, Asterix, Don Chisciotte e SpongeBob.

Nel pomeriggio vi consiglio di scoprire alcune tra le opere più belle di Gaudì come il Parc Guell, la Casa Milà ovvero “La Pedrera”, Casa Batllò, Palau Guell e Casa Vicens.

Articolo scritto da Elvira Guglielmino