Albania, petulla di Carnevale


Il Carnevale è ormai alle porte…tempo di allegria e di spensieratezza, legato non solo alle maschere ma anche al buon cibo. In questo periodo non possono mancare frittelle, di ogni tipo. Quelle che vi proponiamo oggi arrivano dritte dritte dall’Albania. Si tratta delle Petulla, le frittelle semplici semplici che si preparavano nelle case quando si festeggiava un lieto evento, per esempio per la nascita di un figlio e si offrivano a quanti venivano a visitarlo.

Ma le gustose petulla sono legate anche al Carnevale, tanto che in Sicilia, a Piana degli Albanesi, sono preparate quasi esclusivamente per questa occasione.
Ne esistono varie versioni, ecco la nostra…
ingredienti:

600 g di farina, 250 g di latte tiepido, 3 uova , un pizzico di sale, un cucchiaino di zucchero semolato, 8 g di lievito di birra, olio per friggere, Zucchero semolato , Cioccolato fuso, miele, cannella in polvere.
In una terrina sciogliamo il lievito con il latte appena tiepido e il cucchiaio di zucchero;
in un’ altra terrina mescoliamo la farina con le uova e un pizzico di sale , aggiungiamo il latte con il levito e impastiamo fino ad ottenere un composto liscio e morbido, lasciamo riposare e lievitare per un paio di ore.
Quando l’impasto sarà ben lievitato, mettiamo in una padella dai bordi alti abbondante olio di semi e lasciamo riscaldare; intanto ungiamo le mani con olio per facilitare il lavoro successivo di prendere piccole porzioni dell’impasto, formando una frittella piatta, e mettiamo a friggere nell’olio bollente.
Appena dorate,  preleviamo le frittelle con una schiumarola e le passiamo nello zucchero semolato e la cannella. In alternativa possiamo colarvi sopra del miele e spolverizzare con la cannella, od ancora, versione golosa, coliamo del cioccolato fondente fuso.
Articolo scritto da Carmen Carbonaro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *