Albania … cosa vedere a Tirana e Durazzo

1359823-iskenderbey-aniti-tiranL’Albania è uno dei membri fondatori dell’Unione per il Mediterraneo. Tra le priorità che si prefigge insieme agli altri paesi è il disinquinamento del Mediterraneo, la costruzione di autostrade marittime per migliorare i collegamenti tra i vari stati. Inoltre viene considerata tra i paesi emergenti d’Europa e grazie alle numerose bellezze naturali, storiche e artiche è tra le nuove mete turistiche dei Balcani.

Tra le città che meritano di essere visitate vi è sicuramente la capitale Tirana, la capitale del territorio albanese.

4378316_xlGiunti all’aeroporto internazionale di Tirana, potrete decidere di visitare le numerose bellezze culturali e storiche offerte da questo paese come Il  Castello/Fortezza di Tirana, il campanile torre dell’orologio costruita tra il 1821 e il 1 830, la Moschea Ethem47581_tirana_moschea_e_torre_dell__orologio Bey in cui si svolgono giornalmente visite anche se non durante l’orario di preghiera, Cattedrale Cattolica di San Paolo, cattedrale cattolica dell’arcidiocesi di Tirana-Durazzo. In essa vi è una suggestiva vetrata raffigurante Papa Giovanni Paolo II e Madre Teresa di Calcutta. È stata consacrata il 26 gennaio 2002 e visitata da Papa Francesco il 21 settembre 2014, durante il viaggio apostolico del Pontefice a Tirana.

A 35 km a est da Tirana vi è Durazzo, considerata come una dellecittà più antiche del Mediterraneo. E’ il più importante centromediatico dell’Albania ed è stata definita da Catullo come “ Taverna dell’Adriatico”.

Tra i monumenti considerati patrimonio storico e culturale del paese vi è l’Anfiteatro e il Museo archeologico.

durazzo

L’Anfiteatro  costruito nel II secolo a.c., è situato al centro della città moderna e poteva contenere fino a 20.000 persone, che lo rendono il più grande dei balcani.

Il Museo archeologico di Durazzo fu fondato nel 1951 con lo scopo di raccogliere i reperti archeologici rinvenuti nel territorio degli scavi del dopoguerra, è il più grande museo archeologico in Albania. Inoltre contiene due aree: all’aperto con giardini e portici dove sono esposte colonne e statue in marmo e pietra, un parte interna con gallerie tematiche.

a-Albania-1

Articolo scritto da Elvira Guglielmino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *