Lo zafferano di San Gavino Monreale

San-Gavino-Monreale.8Una polvere magica dal gusto e dal colore inconfondibile … si proprio lui il pregiatissimo zafferano, una vera eccellenza del piccolo paese di San Gavino Monreale, nell’entroterra campidanese in Sardegna.

All’apparenza sembra un centro come tanti altri e non ci sono molti segni che attestano che li si produce un tesoro gastronomico così prezioso come lo zafferano. Classica peculiarità dei sardi che non amano sbandierare ai quattro venti le loro bellezze e le loro eccellenze. 

L’intero processo di raccolta e di preparazione è all’insegna della delicatezza più assoluta, poiché gli steli possono danneggiarsi facilmente, un grave problema dato il grande valore: considerate infatti che per un solo ettaro di terra si ricavano non più di 10 Kg di zafferano!

A fine ottobre i bulbi fioriscono, e inizia la fase delicatissima della raccolta. Essendo gli stimmi molto sensibili alla luce, si procede a raccogliere i fiori interi prima del sorgere del sole. Poi le mani esperte delle donne procedono ad aprire i fiori ed estrarre gli stimmi. Segue la fase di essiccatura, in cui gli stimmi raccolti vengono fatti asciugare per circa un giorno su superfici assorbenti. Le stesse operazioni si ripetono nei giorni successivi, man mano che i fiori sbocciano. 

Articolo scritto da Graziella La Rosa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *